Il Governo è intervenuto con decreto-legge per riempire il vuoto normativo in materia di stupefacenti, formatosi a seguito della declaratoria parziale di incostituzionalità che ha colpito la legge Fini-Giovanardi. Il decreto ripristina e riordina proprio le tabelle, abrogate dalla Fini-Giovanardi, che distinguevano le droghe pesanti dalle leggere.

Il decreto si limita a colmare il vuoto per la parte amministrativa, ritenuta la più urgente e tale da giustificare il ricorso a questo tipo di atto; in particolare, di prioritaria importanza sono state ritenute le norme rivolte agli operatori sanitari e a tutela della salute delle persone in cura. Per quanto riguarda la disciplina penale, il Ministro della Salute ha dichiarato di volersi riservare una maggiore riflessione.

Decreto-legge 20 marzo 2014, n. 36 (GU n. 67 del 21 marzo 2014)

_______________________________________

Avv. Salvatore Bottiglieri

Via XX Settembre n. 2/12
16121 Genova (GE) Italy
Tel +39.010587160
Fax +39.010580967
Web www.avvocatibottiglierilobianco.it
E-Mail bottiglieri.lobianco@libero.it