Dal 15 febbraio 2010 le ricezioni e le remissioni delle querele saranno accettate presso l’Ufficio del Casellario al 3° piano del Palazzo di Giustizia.