Disegno-di-legge-costituzionale-per-la-riforma-della-giustizia

Si tratta di un proggetto di legge costituzionale per la riforma della giustizia che modifica il Titolo IV della Costituzione, che assume la nuova denominazione ” La Giustizia”.

Pilastro della riforma è costituito dalla separazione delle carriere dei magistrati giudicanti e requirenti e sul riconoscimento al giudice di un ruolo di piena terzietà rispetto alle parti del processo.

E’ prevista l’istituzione di due distinti Consigli Superiori della Magistratura, uno per i giugici ed uno per i PubbliciMinistero presieduti dal Presidente della Repubblica e costituiti da membri eletti per metà dai magistrati e per metà dal Parlamento.

La funzione disciplinare verrà assegnata a una Corte di disciplina di nuova istituzione e nominata anch’essa per metà dal Parlamento in seduta comune e per l’altra metà dai giudici e dai pubblici ministeri.

L’azione penale rimane obbligatoria che l’ufficio del pubblico ministero dovrà esercitare secondo criteri che saranno stabiliti dalla legge.

Il disegno di legge prevede, inoltre, che, salvi i casi previsti dalla legge, contro le sentenze di condanna è sempre ammesso l’appello, mentre le sentenze di proscioglimento non possono essere appellate.

Infine, in materia di responsabilità dei magistrati, il disegno di legge stabilisce la loro responsabilità diretta per gli atti compiuti in violazione dei diritti, al pari degli altri funzionari e dipendenti dello Stato.

_____________________________________

Avv. Salvatore Bottiglieri

Via XX Settembre n. 2/12
16121 Genova (GE) Italy
Tel   +39.010587160
Fax   +39.010580967
Web  www.avvocatibottiglierilobianco.it
E-Mail  bottiglieri.lobianco@libero.it
__________________