Corte di cassazione – Sezione IV penale – Sentenza 10 giugno 2009 n. 23889