UCPI_Congresso-Taormina_2019—Relazione-Presidente

Cari amici,

di ritorno dal Congresso di Taormina, dove siamo stati presenti con una delegazione veramente numerosa composta, finalmente, non solo da noi del Direttivo , ma anche da molti soci che seguono la nostra Camera penale anche in questi momenti , molto importanti, di ascolto e di confronto con l’Unione , vogliamo farvi  un breve sunto dei temi e delle proposte che sono emerse dal Congresso .

Il titolo del Congresso era “Imputato per sempre, il processo senza prescrizione” ed il tema principale era dunque la riforma abrogativa della prescrizione che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2020 e l’irragionevole durata del processo.

E’ stata presentata l’indagine statistica che l’UCPI  ha condotto insieme ad  Eurispes sull’irragionevole durata del  processo penale , i cui dati sono stati resi pubblici in una conferenza stampa proprio oggi , nella quale verranno anche divulgati i dati sulla prescrizione in Italia, sui tempi necessari a prescrivere e sul numero delle prescrizioni in ogni distretto .

Il Presidente Caiazza, nella sua relazione, che troverete in allegato, ha poi posto l’accento sull’astensione proclamata dal 21 al 25 ottobre, invitando tutti le camere penali territoriali e tutti i colleghi ad utilizzare le giornate in cui le udienze vengono rinviate a causa delle astensioni, ad organizzare eventi, incontri e manifestazioni, a dialogare con i cittadini per informarli , in ogni modo possibile, sulle reali conseguenze dell’abolizione della prescrizione , per contrastare le mistificazioni  e, a volte , le vere e proprie fake news che vengono propinate sui social e  sulla stampa alla gente comune e  ai non addetti ai lavori per convincerli che l’abolizione della prescrizione porterà finalmente all’efficienza della giustizia e alla certezza dei giudizi, inseguendo il clamore mediatico che, di volta in volta, accompagna un fatto di cronaca.

Da qui la proposta del Presidente Caiazza al termine del Congresso : un presidio permanente davanti al Parlamento , una  sorta di maratona oratoria dove noi avvocati ci alterneremo , se sarà il caso, letteralmente notte e giorno , per combattere con la forza delle parole il populismo giustizialista che vive di slogan e di falsa informazione. Perché  è necessario lottare con tutte le nostre forze per contrastare questa riforma, per uscire da questo periodo davvero buio per noi difensori, ma soprattutto per i cittadini, che applaudono a queste riforme non accorgendosi che sono i loro diritti , sono le loro garanzie che vengono erose, giorno dopo giorno.

E per poter dire che comunque,  “ se non ci saremo riusciti , l’unica cosa che non ci dobbiamo rimproverare è non aver provato a fare tutto quello che potevamo”.

 E, proprio nell’ambito delle iniziative delle Camere penali territoriali nella settimana dell’astensione, colgo l’occasione per ricordarVi l’evento organizzato dalla nostra camera penale mercoledì 23 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 17.30 presso il Circolo Artistico Tunnel sul tema “Abolizione della prescrizione: cosa resta del diritto penale liberale” al quale spero parteciperete in molti , se possibile portando anche qualche amico non avvocato o non penalista , per ascoltare voci autorevoli e non solo slogan propagandistici.

Buon lavoro a tutti

Fabiana Cilio