Cass. Penale, Sez. I, 11 gennaio 2017, n. 3820

Non è ammissibile il ricorso per Cassazione, ai sensi dell’art. 591 c.p.p., se la cancelleria del giudice a quo omette di indicare il nome di colui che l’ha presentato. Infatti, come risulta chiaramente dall’art. 582, co. 1, c.p.p., richiamato dalla disposizione relativa ai casi di inammissibilità, «Il pubblico ufficiale addetto vi appone l’indicazione del giorno in cui riceve l’atto e della persona che lo presenta, […]».

Leggi il resto di questo articolo »

Camera Penale di Perugia

D-lgs-6-febbraio 2018-11

Relazione-2018-del-pres-pellegrini

Legge 30 novembre 2017 n. 179

Locandina_cyberbullismo

locandina-il-reato-di-tortura

Ucpi-inaugurazione-2018

Decreto Legislativo 13 dicembre 2017, n. 217

 

D-lgs-28-12-2017-n-216